MMI

 

 

MMI (Modern Music Institute) è la definizione che identifica il progetto didattico di formazione e ricerca ideato e coordinato da Alex Stornello che, forte di una esperienza ultra decennale nel mondo dell’insegnamento musicale, ha deciso di rappresentare e diffondere con la collaborazione di Docenti di altissima qualifica ed esperienza e artisti di fama internazionale, riuniti in questo progetto Nazionale di Alto Perfezionamento delle Discipline Musicali.

Professionalità, esperienza e trasparenza sono caratteristiche intrinseche alla filosofia MMI, volta a garantire all’allievo la massima qualità che si possa desiderare da un sistema di educazione musicale di primo piano.

I Programmi didattici MMI si dividono in 5 sezioni divise per strumento:

Chitarra: Modern Guitar Institute (MGI)

Basso: Modern Bass Institute (MBI)

Canto: Modern Vocal Institute (MVI)

Pianoforte e tastiere: Modern Keys Institute (MKI)

Batteria: Modern Drums Institute (MDI)

Teoria: Modern Theory Institute (MTI)

 

 

Oltre ai programmi dei corsi di strumento MMI questo sistema didattico si completa offrendo una serie di Corsi Complementari e Specialistici obbligatori o facoltativi che arricchiscono la preparazione musicale dell’allievo:

  • Musica d’insieme (Ensemble)
  • Ear training
  • Rhythm Training
  • Composizione e arrangiamento
  • Pianoforte Complementare
  • Chitarra Classica o Acustica Complementare
  • Hard Disk Recording
  • Studio Recording
  • Tecnico del Suono
  • Recording Session (Professione Turnista)
  • Rhythm Training
  • Movie Score e Jingle Pubblicitari
  • Guitar & Bass Fitness
  • Laboratorio d’Improvvisazione
  • Preparazione al Test d’Ingresso Laurea Jazz
  • Holdsworth Style Development (HSD)
  • Diploma Teoria e Solfeggio
  • Storia ed evoluzione della Musica Moderna
  • Tapping monofonico & polifonico
  • Fretboard Harmony
  • Effettistica per Chitarra / Basso
  • Self&Band Management
  • Produzione Audio
  • Vocal Fitness Classico / Moderno
  • Rock Vocal Training

 

MMI (Modern Music Institute) non è un progetto di Franchising ne un ente Statale legalizzato e l’adesione da parte di associazioni o enti preposti alla diffusione della cultura musicale è molto semplice.

Il valore dei nostri titoli è fortemente collegato ad un accreditamento di Prestigio esattamente come qualsiasi titolo straniero senza nessuna equipollenza attuabile dagli enti nazionali preposti a tale compito.

In Italia solo i Conservatori Statali o Strutture Didattiche affini (Legalmente riconosciute dallo stato Italiano con relativo decreto) sono riconosciute, il loro indirizzo è sopratutto Classico o Jazz e in via sperimentale solo alcuni conservatori hanno attivato percorsi ad indirizzo moderno.

Il documento legale in campo musicale ha una spendibilità concreta per l’insegnamento nelle scuole statali.

SVILUPPI PROFESSIONALI

Per capire come orientarsi ad una preparazione legata ad un  particolare percorso formativo che indirizzi ad una eventuale professione in ambito musicale è opportuno valutare le categorie delle professioni in Italia.

Esse si dividono in due categorie:

1) – Professioni “non-regolamentate” dalla legge

2) – Professioni “regolamentate” dalla legge

1) – PROFESSIONI NON REGOLAMENTATE: Queste si esercitano senza la necessità di possedere uno specifico titolo di studio legalizzato o riconosciuto, ma da un titolo che indirizzi ad una mera ma sostanziale valutazione meritocratica delle competenze professionali con esso acquisite.

Questo vale per gli indirizzi professionali dei possessori di titoli di studio italiani non legalizzati che esteri senza riconoscimento di valore o equipollenza.

Quindi chi vuole svolgere in Italia una professione non-regolamentata non necessita di ottenerne il riconoscimento legale o formale di un Diploma di formazione professionale, che ha un valore di mercato per accreditamento di Prestigio per potersi inserire nel mercato del lavoro italiano.

Infatti, la scelta sulla valutazione d’impiego spetterà alle soggettive esigenze e preferenze del possibile datore di lavoro e non da una condizione categorica di idoneità legale del titolo di studio in possesso del candidato.

La categoria di queste PROFESSIONI NON REGOLAMENTATE comprende sopratutto tutte le attività di espressione professionale ad indirizzo artistico :

In campo Musicale

– Musicista (strumentista,turnista)
– Cantante

– Compositore

 

Più ovviamente tutte quelle collegate ad altre espressioni artistiche come il  Pittore ecc. ecc.

Ultimamente risulta opportuno comunque allegare al titolo il DIPLOMA SUPPLEMENT, che aiuta a comprendere tutte le caratteristiche del titolo di studio Nazionale ( per chi vuole sviluppare ed esercitare la professione all’estero) o del titolo di studio Estero (per chi vuole sviluppare ed esercitare la professione in Italia) fornendo dati di valutazione essenziali per un potenziale datore di lavoro.

2)- PROFESSIONI REGOLAMENTATE: Queste necessitano uno specifico titolo di studio legalizzato o riconosciuto il cui esercizio è regolato dalla legge nazionale, che stabilisce sia il titolo di studio utile per esercitare la professione e gli ulteriori requisiti di indirizzo all’esercizio della professione (per es. tirocinio e/o Esame di Stato per l’abilitazione professionale) e norma le caratteristiche della deontologia professionale.

Quindi l’esercizio di queste professioni è soggetto alla legge nazionale e regolamentato dalle norme ad indirizzo specifico per la tipologia di professione che si desidera intraprendere.

Conseguentemente anche chi ha ottenuto un  titolo di studio ad indirizzo professionale estero deve avere un legale riconoscimento rilasciato dalla competente autorità italiana per eventualmente esercitare legalmente in Italia la professione corrispondente.

Molti Allievi Diplomati MMI, grazie ad un percorso formativo di prestigio e qualità, hanno potuto utilizzare una concreta spendibilità del nostro titolo di studio a fini professionali realizzandosi nel campo della musica moderna, dimostrando preparazione e adeguatezza come Insegnanti, Turnisti, Compositori e nei diversi campi dell’industria musicale.

Visita il nostro sito per farti un’idea della validità della proposta che offriamo ed entra a far parte anche tu della nuova realtà didattica che sta interessando l’Italia della musica.